Tagged with " mascagni"
Ott 8, 2010 - Livorno    No Comments

L’evoluzione della biosfera, può trascurare il paesaggio sonoro mondiale?

darwinteilhardlibro.jpgIn occasione della presentazione del libro “Darwin, Teilhard de Chardin e gli altri…” di Ludovico Galleni, tre paesaggi sonori in 3D-EST sono stati eseguiti per mezzo di un X-spat player nell’Auditorium Chiti dell’Istituto Musicale Mascagni a Livorno.

1 – Nuova Guinea – Eneahead è lo pseudonimo dietro il quale si nasconde un personaggio molto conosciuto per gli addetti ai lavori del settore audio professionale; una personalità schiva e originale che ha letteralmente cambiato …volto al mercato musicale professionale italiano negli anni novanta del secolo scorso; compositore e sound designer molto apprezzato, i suoi lavori sono stati ripetutamente utilizzati in molti teatri e musei di tutto il mondo.

2 – Darwiniana – Stefano Agostini, Max Biasioni e Luigi Agostini.
Darwiniana è una soundscape composition composta partendo da una improvvisazione acustico-elettronica di Stefano e Max, successivamente spazializzata in 3D-EST e “contrastata” da Luigi utilizzando vari campionamenti di suoni naturali. Nell’ambiente tridimensionale realizzato si materializza improvvisa la ¹voce dello storico direttore del Darwin Online, John van Wyhe, che legge l’introduzione del Beagle Diary di Charles Darwin.
¹ Audio file gentilmente fornito da Clive Brill. Riprodotto con il permesso di Clive Brill e Jo Stone-Fewings.

3 – Aptate lampades vestras – Fabio De Sanctis De Benedictis
Aptate lampades vestra è una composizione originale del compositore e violinista Fabio De Sanctis De Benedictis, titolare dal 1998 dei corsi di armonia e analisi presso l’Istituto “Mascagni”, già docente di Armonia presso il CMT, ex presidente ancora membro dell’associazione MuESLi. L’associazione nasce nel 2007 e la volontà dei soci fondatori è quella di unire le rispettive energie e competenze per dar luogo ad una realtà capace di porsi come riferimento nella diffusione della cultura musicale legata alla sperimentazione e all’uso dell’elettronica. La riproduzione dell’opera in 3D-EST è stata programmata da Luigi Agostini su specifiche istruzioni del compositore.

Mag 16, 2009 - soundscape    No Comments

Un paesaggio sonoro per “Suoni Inauditi”


Il 14 Maggio 2009, nell’ambito della Rassegna di Musica Contemporanea “Suoni Inauditi” presentata dall’Istituto Musicale Mascagni di Livorno, una soundscape composition di Luigi Agostini è stata brillantemente eseguita da Giulia Amadei al pianoforte, Fabrizio Balest al contrabbasso e Valentina Benifei al violoncello. Il paesaggio sonoro “Senti Livorno” è stato realizzato con una A&G X-spat boX, Reason4 ed otto diffusori acustici Alto; il cortometraggio incluso nella performance era del regista livornese Simone Belli.

Mar 10, 2009 - soundscape    No Comments

3D soundscape “Prove d’Orchestra”

pdoMascagni.jpgLivorno, li 6 Marzo 2009. Un paesaggio sonoro 3D composto da Luigi Agostini ha introdotto l’evento “Le musiche della mia vita”, una lezione di cultura ed estetica musicale tenuta dal Consigliere Artistico della Scala di Milano, Gastòn Fournier-Facio, nell’Auditorium dell’Istituto Musicale Mascagni.

“Prove d’Orchestra”, questo il titolo del soundscape, ha simulato la presenza invisibile nell’Auditorium di un’intera orchestra. I musicisti virtuali accordavano gli strumenti, il coro riscaldava le voci ed in alcuni momenti suggestivi il silenzio della concentrazione era interrotto soltanto da alcune note di pianoforte “strimpellate” nelle ottave più alte da una presenza non meglio identificata. L’ITD della X-spat boX utilizzata ha fatto miracoli nel posizionare l’effetto esattamente in corrispondenza dello spazio realmente occupato dal pianoforte a coda nell’Auditorium.

Il Maestro Fournier-Facio ed il Direttore dell’Istituto, il Maestro Stefano Agostini, hanno ampiamente elogiato la simulazione sia dal punto di vista artistico che da quello puramente tecnico. Il setup dei diffusori utilizzato prevedeva, inaspettatamente sentito il risultato, soltanto due piani sonori in quadrifonia, le classiche otto casse ai vertici di un parallelepipedo che caratterizzano quasi tutte le installazioni 3D realizzate da Luigi negli anni.

Feb 20, 2009 - soundscape    No Comments

Una X-spat boX per Suoni Inauditi

mascagni1.jpgLivorno, 13 Febbraio 2009. Luigi, per conto di A&G Soluzioni Digitali, è ben felice di annunciare l’inizio di un rapporto di collaborazione artistica e culturale con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pietro Mascagni” di Livorno, nell’ambito della Rassegna di musica del ‘900 e contemporanea SUONI INAUDITI, per una nuova consapevolezza dell’ascolto. Il primo evento in assoluto, nel quale i propositi delle due strutture hanno cominciato a concretizzarsi, è stato lo spettacolo “Hanno detto” – Omaggio a Franco Di Francescantonio. L’opera da camera in un unico atto per attore, gruppo vocale, flauto, violino, violoncello, pianoforte e percussioni, è stata interamente spazializzata con una X-spat boX1 dal tecnico del suono Rob Nigro. Per maggiori informazioni sull’opera, emozionante, originale, in parole povere molto bella, vi rimandiamo all’esauriente spazio ad essa dedicato nel sito dell’Istituto http://www.istitutomascagni.it/?p=hannodetto2009. Rob ha realizzato una disposizione molto particolare degli otto speaker a disposizione che ha permesso l’esecuzione di vari soundscape molto suggestivi e spettacolari, mai invadenti e sempre evocativi e complementari al messaggio veicolato in quel dato momento dagli artisti.mascagni2.jpg