gen 28, 2014 - blog life, opinioni, sfoghi    No Comments

Un anno di silenzio

Anche più di un anno senza scrivere niente. Un intero anno, il 2013, forse uno deglli anni più incasinati della mia vita. Non che non avessi materiale a disposizione, semplicemente non ho trovato il tempo neanche per scrivere due righe sul mio blog, Sono stato costretto a lavorare a testa bassa da una crisi economica assurda e pretestuosa, creata da persone poco intelligenti e prive di qualsiasi sensibilità che si ostinano a voler vivere nel loro passato. Ma la colpa è anche nostra che li lasciamo fare.  Personalmente faccio anche l’impossibile per ostacolarli, ma faccio parte di una cerchia ristretta di persone sbeffeggiate da molti e considerate simpaticamente pazze da pochi altri. Ultimamente anche i valori in cui credo sono stati fagocitati dalla macchina del fango, rivoltati e strumentalizzati per alimentare anch’essi il sistema autodistruttivo che la maggior par dei miei coetanei costituisce. Panem et circenses, scriveva (pare) Giovenale. Il “poeta fu un grande autore satirico: amava descrivere l’ambiente in cui viveva, in un’epoca nella quale chi governava si assicurava il consenso popolare con elargizioni economiche e con la concessione di svaghi a coloro che erano governati (in questo caso le corse dei carri tirati da cavalli che si svolgevano nei circhi come il Circo Massimo e il Circo di Massenzio)” scrive qualche altro sognatore su wikipedia, oasi felice. Siamo sempre gli stessi, nonostante i secoli, vessati, umiliati, ridotti alla stregua di semplici “consumatori”, ma non ve ne volete rendere conto, siete dei “drogati” felici perché le moderne mutazioni del “circenses” non ve le fanno mancare di certo (ci guadagnano anche direttamente): programmi televisivi da imbecilli, gioco d’azzardo legalizzato, spettacolo pseudo-sportivo buono solo per scommesse, violenza gratuita e sperpero di risorse a discapito delle vere cose importanti,come la sanità, l’istruzione, la ricerca, lo sviluppo professionale, artigianale e (con le dovute disamine del caso) industriale. Sono riuscito a trovare un momento per scrivere, altre cose si stanno muovendo in una direzione apparentemente positiva, chissà, forse è la luce in fondo a questo lungo tunnel che sono stato costretto ad attraversare… speriamo che non siano gli abbaglianti del solito TIR contromano.

“La Stanza Sensibile” in brossura disponibile su LULU.com

Disponibile da oggi la versione cartacea del mio saggio più recente, “La Stanza Sensibile”.product_thumbnail.php?productId=20604684&resolution=320

Support independent publishing: Buy this book on Lulu. Prezzo: € 24,37

Spedizione in 6-8 giorni feriali.
La nuova frontiera da abbattere, per la composizione musicale, il sound design e la domotica avanzata, potrebbe essere proprio la “stanza sensibile”. L’ultima intuizione di Luigi Agostini, musicista, compositore, autore ma soprattutto creativo e visionario costantemente in anticipo sui tempi, rappresenta l’evoluzione naturale di quanto già espresso nel suo best-seller “Creare Paesaggi Sonori” del 2007. La versione cartacea del breve saggio contiene la prefazione di Fabio De Sanctis De Benedictis, una ricca bibliografia ipertestuale e i seguenti capitoli: Alle origini dell’idea, Le basi tecniche del progetto, Come riconoscere le emozioni analizzando il comportamento? Che collegamento esiste tra suono ed emozione? Creare paesaggi sonori 3D interattivi, Estetica del Sound Design, Immaginando o suonando?

Workshop sulla 3D Soundscape Compositions in coll.ne con FKL Italia

Walking on Soundshine“Walking on Soundshine”

“Soundscape, Rilassamento Tridimensionale e Meditazioni”

22-23-24 Giugno 2012, Casale Marittimo

IL TEMA DELL’INCONTRO

Immersione nei suoni della Maremma nelle aree circostanti a Casale Marittimo, con identificazione di due luoghi ideali per accompagnare le meditazioni, il luogo più silenzioso e il luogo più energetico, con il supporto di registrazioni o composizioni acusmatiche e tridimensionali. Battimenti binaurali, strumenti e musica d’ispirazione etrusca, passeggiate sonore, accompagnano il gruppo nel percorso della meditazione.

GLI AMBIENTI

a) http://www.comune.casale-marittimo.pi.it/it/passeggiate.asp

b) http://www.fattoriadellagioiosa.it/

c) http://www.poderinorecordingstudio.com/Home.html

IL TEAM

Francesco Michi – Coordinamento

Massimo Liverani – Passeggiate sonore, Rilassamento tridimensionale

Francesco Landucci, Meditazioni con strumenti d’ispirazione etrusca

Luigi Agostini – Workshop 3D soundscape compositions

 

Nuovi prodotti per la produzione e il mastering audio 3D

3DaudioStationsplash.jpg?height=181&width=400

Ieri ho finalmente ultimato la programmazione dei plugin per il mio nuovo prodotto, sviluppato in collaborazione con Seelake, la 3D Audio Station. Nello stesso ambiente di lavoro permette l’uso delle principali tecnologie per la spazializzazione audio 3D, da ambisonics a DBAP, da 3D-EST ad ADSS/ITD. Completamente controllabile via MIDI, include nel pacchetto anche The 3D Audio Controller, il nostro software in Open GL compatibile OSC per la creazione delle traiettorie virtuali direttamente in grafica 3D. Per maggio ri informazioni visitate il sito ufficiale della LA Digital Solutions.

dic 23, 2011 - 3D audio, 3D-EST    No Comments

Anno nuovo vita nuova

…sono appena tornato dall’ultima assemblea della A&G Soluzioni Digitali, che da stasera è in liquidazione, dopo più di 15 anni di successi. Ringrazio pubblicamente il mio ex-socio e amico Augusto Gentili per la splendida avventura che abbiamo vissuto insieme, le nostre strade professionali si sono divise ma perlomeno adesso quando ci incontreremo saremo soltanto due musicisti appassionati di Fringe e Pink Floyd che fanno due chiacchiere senza stress né complicazioni… Auguri a lui  per la sua A&G Sync, a me per la mia nuova “Luigi Agostini Digital Solutions” e a tutti voi per le prossime Festività! 

dic 20, 2011 - 3D audio, sfoghi    No Comments

Punti di vista

Un certo Nazar Hussain, sempre che sia il suo vero nome, si è divertito ad hackerare wikipedia

Schermata del 2011-12-20 07:37:41.pngalla pagina del 3D sound… ora, sorvolando sul fatto che esistono molte cose più divertenti e appaganti da fare a questo mondo, se qualcuno lo conosce (magari sono fortunato e lui sta leggendo questo post), ditegli di contattarmi.

Mi piacerebbe tanto spiegargli che l’audio 3D non solo esiste, ma anche un fesso come lui lo sta ascoltando sin da quando è nato, in modo più o meno evidente a seconda della conformazione della pinna di ogni suo orecchio, a meno che non sia un portare di handicap a livello acustico o non sia in possesso di orecchie o di un cervello senziente…

Pagine:12345678»